Fideiussione per iscrizione all’Albo Autotrasportatori

La fideiussione è una garanzia necessaria se hai intenzione di iscriverti all’Albo Autotrasportatori per conto terzi e cominciare a lavorare con la tua azienda in questo settore.

Lo sapevi che l’Albo ha un’origine piuttosto recente? Risale al 1974, prima per intraprendere questa attività era sufficiente una patente di guida, un autocarro e un po’ di soldi da investire per cominciare. L’introduzione dell’Albo è servita per mettere ordine ed evitare l’implosione della professione.

Vediamo cosa prevede la legge in merito: secondo l’art. 7, Paragrafo 2 del Regolamento n. 1071/2009/CE e del Decreto 25/11/2011 Prot. N. 291, la domanda di iscrizione deve essere presentata agli uffici competenti la tenuta dell’Albo Provinciale presso l’Amministrazione Provinciale del territorio dove la persona (o l’impresa) ha la sede principale del suo business.La fideiussione non è l’unico requisito da possedere al momento della registrazione. Sono diversi i requisiti di cui essere in possesso per iscriversi all’Albo Nazionale Autotrasportatori.

L’iscrizione all’Albo è obbligatoria, ma chi può essere ammesso? Di certo non i proprietari di un’utilitaria ad uso privato, anche se la crisi è sempre più spesso foriera di nuovi, impensabili mestieri.

I candidati all’iscrizione possono essere persone fisiche o giuridiche che offrono servizi di trasporto merce pagati da un committente e che esercitano il lavoro con veicoli che abbiano anche una massa superiore alle 3,5 tonnellate se è questo il tuo caso dovrai presentare, tra le altre cose, anche un’ attestazione di capacità finanziaria fondamentale all’ottenimento dell’immatricolazione.

Ci sono dunque tre requisiti fondamentali di cui l’azienda deve tenere conto (e qui fra poco entra in gioco la fideiussione) se vuole ottenere l’ammissione all’Albo Autotrasportatori, eccoli:

  • L’idoneità professionale: si ottiene entrando in possesso di un attestato di idoneità dopo il superamento di un esame.
  • La capacità finanziaria: è la solidità economica dell’azienda richiedente che deve essere accertata con un’attestazione detta, appunto, attestazione di capacità finanziaria, in altre parole, un atto di affidamento che una banca o una società finanziaria rilascia all’azienda. In questo caso viene richiesta con la fideiussione. Ricorda che l’attestazione finanziaria deve essere presentata al momento dell’iscrizione all’Albo e già che ci sei controlla anche la data di scadenza.
  • L’onorabilità: mancanza di sentenze penali, misure di sicurezza Inoltre l’azienda deve provare all’Ufficio Motorizzazione di avere sede in Italia come richiesto dalla regolamentazione comunitaria. Occorre soffermarci sul secondo punto dell’elenco e approfondire il significato di capacità finanziaria che è tale solo se la persona o l’impresa dimostri una disponibilità pari a:
  1. € 9.000 se l’autotrasportatore disponga di un solo autoveicolo;
  2. € 5.000 per ogni veicolo extra.

In via generale l’attestazione di capacità finanziaria ha validità di un anno, quindi allo scadere dei 365 giorni necessità di essere rinnovata e deve essere presentata sotto forma di fideiussione.

La fideiussione garantisce fino un massimo di 490.000 euro e deve avere validità per almeno un anno, come anticipato viene utilizzata per attestare il possesso della capacità finanziaria dell’azienda al momento dell’iscrizione all’Albo Autotrasportatori e anche per far fronte a eventuali obblighi finanziari che potrebbero sopraggiungere durante l’esercizio della professione.

Sarà compito delle amministrazioni provinciali valutare queste attestazioni o acquisire la garanzia fideiussoria, continuando a iscrivere le imprese all’Albo. Gli autotrasportatori possono richiedere la fideiussione ad una banca, in questo caso i tempi di emissione sono piuttosto lunghi.

Inoltre al contraente viene domandato di impegnare il patrimonio dell’impresa, in alternativa, l’azienda addetta al servizio trasporti può ottenere garanzia fideiussoria da una compagnia assicurativa evitando il congelamento del capitale, con tempi brevi e costi contenuti.

Solitamente i documenti richiesti dagli istituti di credito agli autotrasportatori che devono dimostrare idoneità finanziaria all’Albo attraverso fideiussione sono:

 

  • Domanda dell’attestazione con indicato il valore della capacità finanziaria da dimostrare all’Albo.
  • Ultimo bilancio se sei una società.
  • Ultimo modello unico se sei una ditta individuale o società di persone.
  • Informativa Privacy.
  • Visura Camerale.
  • Carta identità e codice fiscale del legale rappresentante.

Contattaci

* ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati