Fideiussione per Contributi Pubblici a Fondo Perduto

Hai deciso di avviare un’attività imprenditoriale ma non hai i soldi necessari per sostenere tutte le spese? Hai bisogno di una soluzione pratica che possa darti la liquidità necessaria a partire senza indugi e senza dover necessariamente restituire i soldi?

I finanziamenti a fondo perduto

I finanziamenti a fondo perduto sono somme di denaro erogate, in via generale, da enti pubblici, che possono essere regionali, statali o europei. Aiutano lo sviluppo di nuove imprese o la sopravvivenza di attività già avviate che possano in qualche modo creare valore per l’ambito in cui vanno a collocarsi.

Nomen omen, i finanziamenti a fondo perduto non devono essere (necessariamente) restituiti e non prevedono alcun tipo di interesse.

I contributi a fondo perduto vengono concessi all’imprenditore a fronte di una domanda da parte sua e servono a coprire i costi di avvio o consolidamento di un’impresa. Ad esempio, per consentire l’acquisto di macchinari, formazione del personale, fitto del locale, allaccio della corrente elettrica.

Le categorie che possono avere accesso a tali fondi con più semplicità solitamente sono i giovani tra i 18 e i 35 anni e i disoccupati. Avvantaggiate anche le donne, per spronare l’imprenditoria femminile. Per ottenere il finanziamento la domanda deve essere accompagnata da un business plan dell’azienda.

Il progetto dell’attività costituita o costituente sarà esaminato dalla commissione giudicante, incaricata di verificare se sono rispettati tutti i parametri e che effettivamente l’attività che andrà a costituirsi rappresenti davvero un valore aggiunto per il territorio.

La copertura economica di questo tipo di finanziamenti non potrà tuttavia coprire l’intero progetto stilato da parte dell’imprenditore, ma solo in parte. La percentuale varia in base all’ente erogante e alle leggi in vigore e la durata va generalmente dai 12 ai 36 mesi.

L’impresa che si aggiudica un contributo pubblico per poter ottenere una anticipo deve presentare una fideiussione all’Ente erogante, per garantire il rimborso nel caso questi non porti a termine il progetto per cui gli hanno dato il denaro.

Le fideiussioni per finanziamenti a fondo perduto

È arrivato il momento di capire come tutelare maggiormente la tua attività. Le aziende richiedenti possono ottenere un anticipo sulla prima quota aggiudicata presentando una fideiussione che garantisca la realizzazione delle opere per le quali è stato approvato il finanziamento.

L’ente erogante è così tutelato da un possibile esito negativo dell’impresa, questa condizione permette all’ente di scegliere con più serenità il tuo progetto.

Ma quanti sono i soggetti coinvolti in questa formula fideiussoria? La fideiussione prevede la compartecipazione di tre soggetti:

  • La società che ha fatto richiesta del contributo e vuole usufruirne.
  • Il beneficiario, ossia l’ente statale o regionale che eroga il contributo.
  • Un garante, ovvero la società autorizzata ai sensi della legge che rilascia il contratto di fideiussione.

Gli ambiti previsti per le emissioni di finanziamenti a fondo perduto?

I contributi sono numerosi, per diversi miliardi di Euro e sono concessi ogni anno a migliaia di aziende, ci sono contributi POR : Programma Organizzativo Regionale, per finanziare programmi di investimento riguardanti l’avvio di nuove attività produttive, per potenziare l’attività di ricerca o per contribuire allo svolgimento di corsi di formazione e di riqualificazione. Ci sono i Contributi FESR: Fondi Europei di Sviluppo Regionale.

I Contributi MIUR: sono i fondi dedicati al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Ci sono contributi per l’acquisto o aggiornamento di beni strumentali, per le società che consumano molta energia, dette anche Energivore, per bandi indetti dall’INAIL sulla sicurezza sul lavoro, per imprese giovanili, per incentivare l’accesso al WEB, per incentivare la nascita di imprese per giovani disoccupati, per incentivare l’imprenditoria femminile, per gli studenti che vincono una borsa di studio ( Sicilia futuro, Ritorno al futuro, Bollenti spiriti), per la creatività giovanile, per incentivare la ricerca industriale, per il credito d’imposta per l’assunzione di lavoratori svantaggiati, per l’assunzione di un giovane apprendista, detto anche progetto AMVA, Italia Lavoro, Botteghe e Mestieri – Impresa Continua.

Ci sono contributi per le imprese danneggiate da eventi alluvionali o da terremoti.

Contributi a favore dello sviluppo delle medie e piccole imprese, erogati da FINLOMBARDA o da Finpiemonte o da altre concessionarie regionali.

Fondi per le imprese che hanno difficoltà di accedere al credito bancario.

C’è il contributo PON: Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività”, che si divide in progetto chiamato Primi Passi, diviso in Smart o Start.

Fondi per le coppie che acquistano casa ed hanno difficoltà ad accedere a un mutuo

Ci sono i contributi a fondo perduto per l’agricoltura, Argea, Artea e simili, ci sono i contributi FEAGA (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia) e FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale).

Contributi per incentivare investimenti nel settore del commercio, Fondi per il Microcredito Fse, la nuova Sabatini per l’acquisto di beni strumentali, i POIC: Progetti Operativi Imprenditorialità Comunale.

I contributi denominati “Lunga Estate” per incentivare le imprese turistiche stagionali che impiegano i lavoratori stagionali presso altre strutture all’interno della stessa Regione.

I contributi ZFU, per le aziende localizzate nella Zona Franca Urbana. Contributi per Fiere e missioni all’estero, per la ristrutturazione della casa, per il fotovoltaico e per le energie alternative.

Ecco un elenco riassuntivo dei vari tipi di contributo:

  • FESR: FONDI EUROPEI DI SVILUPPO REGIONALE
  • MIUR : Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
  • POR: programma organizzativo regionale
  • PON: programma organizzativo nazionale
  • AMVA: Italia Lavoro, finanziamenti a fondo perduto per l’assunzione di apprendisti
  • FEASR: Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale
  • AGEA: Agenzia per le erogazioni in agricoltura
  • ARGEA: Agenzia Regionale per il sostegno all’Agricoltura
  • PSO, MICROCREDITO, Finanziamenti Regionali, Finanziamenti Europei, imprenditoria femminile, Fondi strutturali, POP, PIT , GAL, imprenditoria giovanile

Ricevi subito il tuo preventivo

* ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati
Inviatemi la newsletter con novità e approfondimenti
Iscrizione alla Newsletter

I giudizi dei nostri clienti

Eugenio Peluso

Ho trovato persone molto serie, competenti, disponibili e soprattutto che mi hanno permesso di ottenere quello di cui avevo bisogno in tempi rapidi e condizioni buone. Ottimo servizio.

Testimonianza inviata tramite Google

Luca Bonetto

Eccellente servizio in rapporto alla professionalità, cortesia e rapidità. A mio avviso il migliori.

Testimonianza inviata tramite Facebook

Albana Brika

Agenzia efficiente, puntuale e cortese. Sicuramente se avrò bisogno in futuro non esiterò a contattare nuovamente la Italia Fideiussioni. Grazie Albana B.

Testimonianza inviata tramite Google

Marco Gamba

Ottima assistenza, pratica gestita in modo ottimale anche da fuori provincia.

Testimonianza inviata tramite Google

Serena V.

Cortesi, affidabili e veloci. consigliati!!

Testimonianza inviata tramite Google

Leggi tutte le testimonianze