Fideiussione: 14 valide risposte (teoria e pratica)

una persona che spiega ad un'altra persona cos'è una fideiussione
Condividi

Quando si parla di Fideiussione assicurativa e fideiussione bancaria molti non riescono a capire realmente di cosa si tratta, anche perché poche volte succede che qualcuno la richieda nella vita di tutti i giorni.

Nel mondo lavorativo sempre più spesso viene richiesta, non solo negli appalti pubblici, ma anche per i contributi pubblici a fondo perduto, finanziamenti pubblici a tasso zero, nell’ambito dei Gestori ambientali, per le società di autotrasporti, (attestazioni di capacità finanziaria), per le società edili, sia per il pagamento degli oneri di urbanizzazione dilazionati, sia per gli acconti al costruttore. 

Sempre più spesso capita che venga richiesta al privato che all’atto di acquisto di un appartamento che viene da una donazione di una successione venga richiesta una garanzia fideiussoria dalla banca che rilascia il muto.

Quindi è veramente necessario capire di cosa stiamo parlando, sempre più spesso il cliente mi dice: “voglio capire bene che cos’è una fideiussione e a che cosa serve, per poi capire dove posso trovarla e che differenze ci sono.”

In questo articolo daremo le 14 principali risposte alle 14 domande più comuni sulla Fideiussione:

1- A cosa serve la fideiussione?

La fideiussione è una garanzia che viene fornita da un terzo soggetto, una persona, Istituto di credito o assicurazione, detta “fideiussore”, a favore di una controparte, il “beneficiario”, in relazione ad un obbligo contrattuale o ad una responsabilità.

La fideiussione può essere richiesta in diverse situazioni, ad esempio per garantire il pagamento di una somma di denaro, il rispetto di un contratto o il risarcimento di eventuali danni.

Il fideiussore si impegna a intervenire in caso di inadempimento dell’obbligo da parte della persona che ha richiesto la garanzia (il “debitore principale”), assumendosi il pagamento delle somme dovute o il risarcimento dei danni.

La fideiussione può essere richiesta da una banca o da un’altra finanziaria, da un’impresa o da un ente pubblico, in particolare in caso di appalto di lavori o fornitura di beni o servizi.

2- Che cos’è una fideiussione assicurativa?

La fideiussione assicurativa è una polizza di assicurazione o un altro documento di garanzia che garantisce il pagamento di una somma di denaro in caso di inadempimento di un obbligo contrattuale da parte di una delle parti. 

Viene spesso utilizzata come garanzia in contratti commerciali o nell’ambito dell’edilizia, ad esempio per garantire il buon esito dei lavori o il regolare pagamento di una fattura. 

In questo caso, l’impresa che fornisce la fideiussione assicurativa si impegna a pagare una somma di denaro al beneficiario della garanzia in caso di inadempimento dell’obbligo da parte dell’impresa che ha richiesto la polizza. 

La fideiussione assicurativa è uno strumento molto utile per proteggere gli interessi di entrambe le parti in un contratto e per garantire la stabilità delle relazioni commerciali.

3 – Significato fideiussione bancaria

Ecco una definizione: la fideiussione bancaria è un tipo di garanzia che viene fornita da una banca o da un’altra istituzione finanziaria a favore di un terzo (ad esempio, un’impresa o un privato) per garantire il pagamento di un debito o l’esecuzione di un obbligo contrattuale. In pratica, la banca si impegna a pagare il debito al creditore nel caso in cui il debitore non sia in grado di farlo.

La fideiussione bancaria può essere richiesta in diversi ambiti, ad esempio per l’apertura di una linea di credito, per la partecipazione a gare d’appalto o per l’acquisto di beni o servizi. In genere, la banca richiede al debitore di depositare una somma di denaro o di altre garanzie, come ad esempio titoli o azioni, come garanzia del pagamento del debito.

4 – Cosa comporta fare una fideiussione?

Fare una Fideiussione significa che si offre una garanzia finanziaria a favore di una terza persona, solitamente un’istituzione o un’impresa. 

La fideiussione può essere richiesta in diversi contesti, ad esempio per garantire il pagamento di un debito o il rispetto di un contratto.

Nel caso in cui la persona che ha fornito la fideiussione (nota come “fideiussore”) non sia in grado di adempiere alla propria obbligazione di garanzia, sarà chiamata a sostenere le conseguenze finanziarie del mancato adempimento della persona a favore della quale è stata fornita la garanzia (nota come “beneficiario”).

È importante notare che la fideiussione comporta un impegno finanziario significativo per il fideiussore, quindi è importante valutare attentamente se sia opportuno fornire una garanzia di questo tipo e, in caso affermativo, assicurarsi di avere sufficienti risorse finanziarie per farvi fronte in caso di necessità.

5 – Quali documenti servono per richiedere una fideiussione?

Per richiedere una fideiussione, di solito è necessario presentare alcuni documenti che possono variare a seconda della società che rilascia la fideiussione e dello scopo per cui viene richiesta. In generale, però, potrebbero essere necessari i seguenti documenti:

  1. Modulo di richiesta della fideiussione, compilato e firmato dal richiedente.
  2. Copia del contratto o dell’atto per il quale è richiesta la fideiussione.
  3. Documentazione che attesta la solvibilità del richiedente, come ad esempio la propria dichiarazione dei redditi.
  4. Documento di identità e codice fiscale.
  5. Eventuale documentazione aggiuntiva richiesta dall’istituto finanziario o dall’ente che emette la fideiussione.

Si consiglia di verificare presso l’istituto finanziario o l’ente che emette la fideiussione quali sono i documenti specifici richiesti e di fornirli tutti per evitare eventuali ritardi o problemi nell’ottenimento della fideiussione.

6 – Quanto costa fare una Fideiussione?

Non è possibile fornire una risposta precisa su quanto costi fare una Fideiussione poiché il costo può variare in base a diversi fattori, come ad esempio il tipo di Fideiussione richiesta, l’importo della garanzia, la durata della Fideiussione, le società di assicurazione o bancarie che emette la fideiussione e il luogo in cui viene emessa, il tipo di attività per cui viene richiesta e la solvibilità dell’azienda o della persona che chiede la Fideiussione.

Per ottenere una fideiussione commerciale è necessario pagare una commissione al fideiussore, che può variare da un minimo del 0,5% a un massimo del 10% dell’importo della garanzia. Inoltre, potrebbero essere richiesti altri costi, come ad esempio le spese di istruttoria e di emissione della fideiussione. 

È importante notare che i costi associati alla fideiussione possono variare in modo significativo a seconda della società che fornisce il servizio e delle condizioni offerte.

Per avere un’idea più precisa del costo, ti consiglio di contattare direttamente una società assicurativa o un ente che offre questo tipo di servizio e di fornire loro tutte le informazioni necessarie.

La nostra società è in grado di fornirti un preventivo preciso in poche ore, Contattaci direttamente online per ricevere una risposta immediata, oppure chiama una delle nostre sedi più vicine.

Contattaci direttamente online per ricevere una risposta in tempo reale: Scrivici tramite WhatsApp: +39 339.71.50.157 manda un messaggio e ti risponderemo in orario di ufficio, entro 5 minuti.

Oppure chiama una delle nostre sedi più vicine: Tel. +39 055 49.32.199 – Tel. +39 02 667.124.17 o scrivi un’email: info@italiafideiussioni.it

Le recensioni positive dei clienti sono la prova tangibile della nostra eccellenza. Clicca qui per vedere cosa dicono le persone che hanno vissuto la nostra esperienza.

7 – Che differenza c’è tra una Fideiussione Bancaria e una Fideiussione Assicurativa?

Una fidejussione bancaria è una garanzia fornita da una banca a favore di un terzo per garantire il pagamento di un debito o l’adempimento di un obbligo contrattuale. Come funziona la fideiussione bancaria: in questo caso, la banca si impegna a pagare la somma dovuta nel caso in cui il debitore non sia in grado di farlo.

Una fideiussione assicurativa, invece, è una garanzia fornita da una compagnia di assicurazione a favore di un terzo per garantire il pagamento di un debito o l’adempimento di un obbligo contrattuale. In questo caso, la compagnia di assicurazione si impegna a pagare la somma dovuta nel caso in cui il debitore non sia in grado di farlo.

In sintesi, la principale differenza tra le fideiussioni bancarie e le fideiussioni assicurative è che la prima è offerta da una banca, mentre la seconda è offerta da una compagnia di assicurazione.

Per un’azienda che ha bisogno di una Fideiussione è importante sapere che le Banche hanno l’obbligo di comunicare l’importo dell’affidamento dell Fideiussione rilasciata, alla Centrale Rischi della Banca d’Italia e di conseguenza tutte le altre Banche e Istituti Finanziari verranno a conoscenza dell’affidamento concesso, con la Compagnia di Assicurazioni questa segnalazione NON viene. 

8 – Che Differenza c’è tra fideiussione, ipoteca e pegno?

La Fideiussione è una garanzia che viene fornita da un terzo (il fideiussore) a favore di un creditore, a garanzia delle obbligazioni assunte da un debitore. In pratica, il fideiussore si impegna a pagare al creditore una determinata somma di denaro nel caso in cui il debitore non sia in grado di farlo.

La fideiussione può essere “bancaria”, cioè prestata da una banca,  “Assicurativa”, emessa da una Compagnia di assicurazioni, o “personale”, cioè prestata da una persona fisica.

L’ipoteca è un diritto reale di garanzia che viene costituito su un bene immobile (ad esempio, una casa o un terreno) a garanzia di un debito. 

Il debitore mette a disposizione del creditore un bene immobile come garanzia del pagamento del debito. 

Se il debitore non paga il debito, il creditore può avvalersi dell’ipoteca per recuperare il proprio credito, ad esempio vendendo il bene immobile. 

Il pegno, infine, è un diritto reale di garanzia che viene costituito su un bene mobile (ad esempio, un’auto o un orologio) a garanzia di un debito. Anche in questo caso, se il debitore non riesce a saldare il debito, il creditore può far valere il suo diritto di pegno e vendere il bene per recuperare il denaro dovuto.

In sintesi, la differenza principale tra queste tre forme di garanzia è che la Fideiussione è un impegno a pagare da parte di un terzo, mentre l’ipoteca e il pegno sono diritti reali di garanzia su beni immobili e mobili, rispettivamente.

9 – Come si fa una fideiussione?

Una Fideiussione è una garanzia finanziaria o assicurativa, che viene fornita da una banca, da un’assicurazione o da un’altra società finanziaria a favore di un terzo soggetto, solitamente una società o un ente pubblico. Come funziona?

Per fare una Fideiussione, il primo passo è quello di trovare una banca, un’assicurazione o un’altra società finanziaria disposta a fornire la garanzia. Una volta individuata la società, sarà necessario presentare una richiesta di fideiussione e fornire tutta la documentazione richiesta, come ad esempio una copia del contratto in base al quale si richiede la garanzia e una documentazione che dimostri la solidità finanziaria del soggetto che richiede la fideiussione.

La società che fornisce la fideiussione valuterà la richiesta e, se ritiene che ci siano le condizioni per concedere la garanzia, emetterà una polizza di fideiussione che verrà firmata dalle parti e che avrà una validità temporale definita. La polizza di fideiussione dovrà essere presentata al soggetto a cui è destinata la garanzia al momento del pagamento o dell’adempimento dell’obbligo contrattuale.

Ottenere la Fideiussione che cerchi tramite noi è semplice:

Contattaci direttamente online per ricevere una risposta in tempo reale: Scrivici tramite WhatsApp: +39 339.71.50.157 manda un messaggio e ti risponderemo in orario di ufficio, entro 5 minuti.

Oppure chiama una delle nostre sedi più vicine: Tel. +39 055 49.32.199 – Tel. +39 02 667.124.17 o scrivi un’email: info@italiafideiussioni.it

Le recensioni positive dei clienti sono la prova tangibile della nostra eccellenza. Clicca qui per vedere cosa dicono le persone che hanno vissuto la nostra esperienza.

10 – Quanto tempo ci vuole per ottenere una fideiussione bancaria? e assicurativa?

Il tempo che ci vuole per ottenere una fideiussione bancaria o assicurativa dipende da diversi fattori, come ad esempio:

  • La tipologia di fideiussione richiesta
  • La banca o l’impresa assicurativa presso cui si richiede la fideiussione
  • L’entità della garanzia richiesta
  • La documentazione che viene richiesta per ottenere la fideiussione

Per ottenere una Fideiussione Bancaria, tramite una Banca, può essere necessario attendere anche diversi giorni lavorativi, minimo 30 gg. 

Nel caso di una Fideiussione Assicurativa, il tempo di attesa può essere leggermente più breve, ma dipende dalle condizioni specifiche della polizza di assicurazione sottoscritta, dalle 24 ore ad una settimana.

Per ridurre i tempi di attesa, è consigliabile preparare tutta la documentazione necessaria in modo accurato e presentarla in modo completo alla banca o all’impresa assicurativa. Inoltre, è consigliabile verificare con l’ente che emetterà la fideiussione i tempi di attesa e le modalità di richiesta.

Nel caso del rilascio della Fideiussione Bancaria per un Visto turistico per l’Italia, la nostra società di intermediazione assicurativa emette la garanzia in un tempo massimo di 24 ore da quando ci vengono inviati i documenti necessari.

11 – Come incassare una garanzia fideiussoria?

Se il debitore non adempie all’obbligo contrattuale, la banca o l’altra istituzione finanziaria che ha fornito la garanzia sarà tenuta a pagare un importo prestabilito al creditore.

Per incassare una garanzia fideiussoria, il creditore dovrà prima dimostrare che il debitore non ha adempiuto all’obbligo contrattuale. 

A questo punto, il creditore dovrà presentare una richiesta di pagamento alla banca, all’Assicurazione o all’altra istituzione finanziaria che ha fornito la garanzia. 

Nella richiesta, devi specificare il motivo per cui stai richiedendo l’incasso della garanzia e allegare tutta la documentazione necessaria, come ad esempio una copia della garanzia stessa e la prova che hai adempiuto ai tuoi obblighi in base all’accordo sottostante.

Se la richiesta viene accettata, il creditore riceverà il pagamento dell’importo previsto dalla garanzia.

Se il fideiussore rifiuta la richiesta di incasso, o se ci sono controversie sull’adeguatezza del motivo o della documentazione presentata, potrebbe essere necessario ricorrere a un giudice per risolvere la questione.

Il processo per incassare una garanzia fideiussoria può variare a seconda delle circostanze specifiche e delle disposizioni contenute nel contratto di garanzia. 

Si consiglia di consultare un avvocato o un professionista per ottenere assistenza nella presentazione della richiesta di pagamento e per capire come procedere in caso di eventuali controversie.

12 – Chi può fare una fideiussione?

La Fideiussione è un contratto di garanzia che viene fornito da un terzo, detto fideiussore, a favore di un beneficiario a garanzia di un obbligo contrattuale assunto da un debitore nei confronti del beneficiario.

I soggetti che possono fornire una fideiussione sono molteplici e possono includere:

Persone fisiche: qualunque persona fisica in possesso di un reddito sufficiente a coprire l’importo della fideiussione può assumersi l’impegno di fornire una garanzia.

Imprese: anche le imprese possono fornire una fideiussione a garanzia di obblighi contrattuali assunti nei confronti di altre imprese o enti pubblici.

Compagnie di assicurazioni: le società di assurance (ovvero le compagnie di assicurazioni) possono offrire polizze fideiussorie, ovvero assicurazioni a garanzia di obblighi contrattuali.

Banche e intermediari finanziari: anche le banche e gli intermediari finanziari autorizzati possono fornire fideiussioni a garanzia di obblighi assunti da imprese o da privati.

Per ottenere una fideiussione è necessario presentare una richiesta al soggetto che si impegna a fornirla, allegando tutta la documentazione necessaria a dimostrare la solidità economica e finanziaria del debitore e dei suoi eventuali garanti.

Le fideiussioni possono essere utilizzate in molti ambiti, ad esempio per ottenere un finanziamento bancario o per partecipare a gare d’appalto. 

Esse rappresentano una garanzia per il beneficiario, che può ricorrere al fideiussore in caso di inadempienza del debitore. 

Tuttavia, l’impegno assunto dal fideiussore è oneroso e può comportare dei rischi per il soggetto che fornisce la garanzia. Per questo motivo, è importante valutare attentamente la convenienza di fornire una fideiussione e le condizioni contrattuali ad essa relative.

Se ti rivolgi a noi avrai sempre la certezza di confrontarti con dei professionisti seri che ti rendono semplice l’acquisto di una valida fideiussione per la tua attività

Leggi le numerose recensioni dei nostri clienti, sono tutte positive, in questo modo puoi capire come lavoriamo e la serietà del nostro servizio.

13 – Come si fa a togliere una fideiussione?

Per togliere, estinguere una fideiussione, è necessario che il beneficiario della garanzia (cioè la persona o l’ente a cui è stato fornito il beneficio della fideiussione) accetti di rinunciare alla garanzia stessa. 

In genere, ciò avviene attraverso la firma di un’apposita dichiarazione di rinuncia da parte del beneficiario.

Se la fideiussione è stata prestata a garanzia di un contratto, sarà possibile toglierla solo quando il contratto stesso sarà stato adempiuto o risolto in altro modo. In tal caso, sarà necessario che il debitore fornisca al beneficiario una dichiarazione di adempimento o di risoluzione del contratto, e che il beneficiario accetti tale dichiarazione.

Se la fideiussione è stata prestata a garanzia di un prestito, sarà possibile toglierla solo quando il prestito sarà stato restituito o estinto in altro modo. In tal caso, sarà necessario che il debitore fornisca al beneficiario una dichiarazione di estinzione del prestito, e che il beneficiario accetti tale dichiarazione.

In ogni caso, sarà necessario che il fideiussore (cioè la persona che ha prestato la garanzia) sia informato della rinuncia alla fideiussione e che accetti di rilasciare la propria garanzia. 

Ciò può avvenire mediante la firma di un’apposita dichiarazione di rilascio della garanzia.

14 – Come verificare una Fideiussione?

Una garanzia Fideiussoria è una garanzia che viene fornita da una terza parte, per garantire il pagamento di un debito o l’adempimento di un obbligo contrattuale da parte di un debitore. 

Il fideiussore si impegna a pagare il debito o a soddisfare l’obbligo contrattuale al posto del debitore in caso di inadempienza da parte di quest’ultimo.

Per verificare una garanzia fideiussoria, il beneficiario dovrà solitamente seguire alcune procedure standard, che possono variare a seconda del contesto specifico in cui si trova la garanzia e della legislazione applicabile. 

Alcune delle cose che il beneficiario potrebbe fare per verificare la garanzia potrebbero includere:

Leggere attentamente i termini e le condizioni della garanzia fideiussoria. 

È importante capire esattamente cosa si sta impegnando a fare il fideiussore e quali sono i diritti e gli obblighi del beneficiario.

Verificare la validità della garanzia. Ad esempio, il beneficiario potrebbe dover verificare che il fideiussore sia in grado di onorare l’impegno assunto e che la garanzia sia stata redatta in modo corretto e sottoscritta da tutte le parti interessate.

Comunicare all’emittente della garanzia (ossia, il fideiussore) che si accetta l’impegno assunto. In genere, questo viene fatto mediante la firma di un modulo di accettazione o di una lettera.

Tenere traccia della garanzia e del suo stato di validità. Ad esempio, il beneficiario potrebbe dover verificare periodicamente che il fideiussore sia ancora in grado di onorare l’impegno assunto e che la garanzia sia ancora valida.

Spero di aver risposto alla tua domanda!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o hai altre domande, non esitare a chiedere, siamo disponibili ad ascoltare tutte le tue domande a proposito, chiama.

Contattaci direttamente online per ricevere una risposta in tempo reale: Scrivici tramite WhatsApp: +39 339.71.50.157 manda un messaggio e ti risponderemo in orario di ufficio, entro 5 minuti.

Oppure chiama una delle nostre sedi più vicine: Tel. +39 055 49.32.199 – Tel. +39 02 667.124.17 o scrivi un’email: info@italiafideiussioni.it

Le recensioni positive dei clienti sono la prova tangibile della nostra eccellenza. Clicca qui per vedere cosa dicono le persone che hanno vissuto la nostra esperienza.


Condividi

Contattaci

* ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati
Iscrizione alla Newsletter