Polizza per la tutela giudiziaria dell’azienda

Le controversie giudiziarie accadano, i processi ancora di più ed è proprio in momenti simili che ti sei accorto di non avere abbastanza denaro per sostenere le spese della la tua difesa legale. Le aziende corrono un rischio maggiore.

Ci sono le traversie con i clienti, dipendenti e organi di controllo. Le norme a cui sono sottoposte sono molte: dalla sicurezza sul lavoro alla privacy. L’errore è sempre in agguato.

Avere la possibilità di coprire oneri inattesi al tuo avvocato potrebbe essere la soluzione ideale per dormire sonni tranquilli. Le spese processuali, ad esempio, potrebbero non essere più un problema. Se stipuli una Polizza per la tutela giudiziaria provvederà quest’assicurazione a rimborsarle.

Che cos è e come funziona

Questa assicurazione è disciplinata da una disposizione della Comunità Europea e in Italia viene applicata dal 1991. Andiamo al punto, la polizza per la tutela giudiziaria è un contratto assicurativo che garantisce all’azienda la copertura delle spese processuali e legali qualora vengano a verificarsi controversie o processi, a farsene carico è la compagnia assicurativa.

Lo scopo è ottenere il risarcimento dei danni subiti o difendersi da una domanda di risarcimento. Con la Polizza per la tutela giudiziaria onorari e parcelle potrebbero non essere più un problema.

Non incorrerai più nel timore di sentirti svantaggiato di fronte a colossi aziendali con grandi disponibilità economiche. Questo contratto permetterà alla tua impresa di essere sempre difesa, molte compagnie assicurative oggi offrono anche servizi di assistenza e consulenza legale.

Un po’ di storia

Sapevi che la polizza per la tutela giudiziaria risale agli inizi del 900? Veniva utilizzata per assicurare i primi piloti della storia durante le competizioni nel caso venissero a verificarsi incidenti con vittime o feriti.

Come puoi immaginare l’assicurazione ebbe una grande diffusione. Il concetto di sicurezza così come la conosciamo oggi a quei tempi era qualcosa di ancora molto lontano. Si correva per assaggiare sulla propria pelle l’inebriante brivido dell’alta velocità totalmente sprezzanti del pericolo.

E oggi?

In Italia il mercato delle polizze per la tutela giudiziaria è in costante crescita. Lo confermano le cifre di ANIA, Associazione Nazionale delle Imprese di Assicurazioni. Nel 2013 infatti le assicurazioni per la tutela giudiziaria sono cresciute del 4,8%.

I premi incassati da oltre settanta compagnie operanti sul territorio italiano corrispondono complessivamente a più di 338 milioni di euro. All’estero la situazione è ben diversa, oltre le aziende sono gli stessi cittadini a stipulare questo tipo di polizza, entrata a pieno titolo nella vita quotidiana.

 I soggetti coinvolti in sede di stipula

La Polizza per la tutela giudiziaria è un contratto di garanzia che coinvolge due soggetti: Assicuratore: colui che si obbliga a prendere in carico le spese legali dell’assicurato oppure gli fornisce anche altre prestazioni. E’rappresentato In questo caso dalla compagnia di assicurazioni. L’assicurato: è colui che stipula la polizza pagando un premio all’agenzia assicurativa e viene tutelato dal contratto nel caso in cui venga a verificarsi il sinistro.

Quali ambiti copre in un’azienda?

Sono 5 gli ambiti che questa polizza copre in un’azienda, a essi sono collegati un numero infinito di norme, infrangerle anche inconsapevolmente capita abbastanza frequentemente. Vediamo quali sono:

  • problematiche di responsabilità amministrativa
  •  sicurezza sul luogo di lavoro
  •  tutela ambientale
  •  sicurezza
  • alimentare
  •  privacy
In via generale, i costi per questa garanzia sono molto contenuti.

Contattaci

* ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati